Home | Chi siamo | Dove siamo | Contatti
Servizi
Novità / Comunicazioni
Documenti e Modulistica
Notiziario
Per aderire
Link utili
Bacheca annunci
Articoli
Tabella ISTAT
NOVITÀ / COMUNICAZIONI
Cliccare su "Continua" per scaricare il messaggio del Presidente Nazionale UPPI Avv. Gabriele Bruyère


E' stato realizzato un brevissimo sondaggio sullo stato degli sfratti, anonimo, da compilare in soli 2 minuti sia da pc, oppure da tablet o da cellulare, con il fine di raccogliere statistiche e percentuali, che potrebbero, se raggiunte un certo numero di risposte, poi essere pubblicate. Cliccare su "Prosegui" per accedere al link del sondaggio.


Si rammenta che sino al termine del periodo emergenziale, prorogato al 31 marzo 2021, gli accessi agli uffici saranno consentiti esclusivamente previo appuntamento da richiedere telefonicamente oppure tramite richiesta via posta elettronica. I recapiti telefonici per richiesta appuntamenti sono i seguenti: uffici di Pavia e Broni 0382304593, ufficio di Vigevano 038184033. I riferimenti mail per richiesta appuntamenti sono i seguenti: ufficio di Pavia info@uppi-pavia.it, ufficio di Broni broni@uppi-pavia.it, ufficio di Vigevano vigevano@uppi-pavia.it




ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA

APPALTI E CERTIFICAZIONI ENERGETICHE: LE NUOVE REGOLE

 

Con l’approvazione definitiva delle Commissioni Industria e Finanze del Senato il decreto Destinazione Italia è diventato legge, dunque sono diventate operative le novità per professionisti e imprese relative ad appalti e certificazioni energetiche.

 

 

ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA

 

Per quanto riguarda l’APE, i contratti di compravendita e affitto conclusi senza allegare l’attestato rimarranno validi, ma entro 45 giorni sarà necessario fornire il documento, pena l’applicazione di una multa:

 

·                          in generale da € 3.000,00 a € 18.000,00;

·                          per locazioni di singole unità immobiliari tra € 1.000,00 a € 4.000,00;

·                          per contratti fino a tre anni la sanzione potrà essere ridotta della metà.

 

Ricordiamo che le sanzioni dovranno essere pagate da entrambe le parti, parti in solido e in parti uguali e che comunque l’Attestato di Prestazione Energetica dovrà essere allegato al contratto, anche dopo il versamento della multa. La Guardia di Finanza e l’Agenzia delle Entrate si occuperanno di effettuare i dovuti controlli. L’APE non è invece obbligatoria nei casi in cui l’immobile venga concesso in uso gratuito.

 

fonte dell' articolo: pmi.it

 



>> elenco completo